Sumō

24 09 2008

Ultimamente, anzichè studiare giapponese per sei ore, il pomeriggio facciamo altro… ogni giorno ce n’è una nuova!
Oggi è stata la volta del Sumo! Dopo 2 ore di lezione, infatti, ci siamo recati a Ryōgoku, quartiere di Tokyo che rappresenta il cuore del Sumo professionale. Qui infatti si trova lo stadio più importante, il Ryōgoku Kokugikan, dove si tengono 3 dei 6 appuntamenti tornei ufficiali ogni anno (settembre, gennaio e maggio).

Stadio Ryogoku Kokugikan

Ryogoku Kokugikan

Il sumo è uno sport tradizionale giapponese, nato come danza rituale religiosa, e sviluppatosi come sport professionale tra il XVII e il XVIX secolo. Inizialmente i tornei erano organizzati per raccogliere fondi per il mantenimento dei templi, ma oggi è diventato un vero e proprio sport con tanto di lottatori celebri e più che ben pagati!

Tuttavia, gli incontri veri e propri, per noi occidentali distanti da questa cultura, possono risultare deludenti o noiosi, poichè durano davvero poco: generalmente pochi secondi, quasi mai si supera il minuto. I due contendenti si scontrano all’interno di un cerchio, e perde chi per primo tocca terra con qualsiasi parte del corpo (a parte i piedi) o esce fuori… Ma questo in genere avviene quasi immediatamente.

Oggi avremo assistito a circa una trentina di incontri, di intensità crescente. I primi, duravano davvero poco, mentre andando avanti il livello dei lottatori saliva, e le lotte si facevano più animate e entusiasmanti! Ad ogni modo, la cornice in cui si svolge il tutto è davvero suggestiva, e la fase di preparazione all’incontro prevede una serie di rituali tra cui il lancio di manciate di sale sul “ring” per purificarlo (ripetuto anche più volte) è molto particolare.

Per poter diventare un sumo-san, questi “atleti” consumano 2 volte al giorno un pasto molto abbondante, a cui fanno seguire una siesta… ovviamente, dopo aver faticato a ingurgitare così tante calorie, mica fai movimento per perderle! Il pranzo tipico è il chankonabe, una sorta di piatto unico ricchissimo di proteine, costituito da carne di pollo e diversi tipi di verdure, bolliti insieme con aggiunta di mirin e sake per insaporire.

Ovviamente, una delle cose più interessanti della giornata è stato il pranzo alla Sumo-san! Finalmente un pasto serio come raramente capita qui in Giappone! Oltre al suddetto chankonabe (che abbiamo cotto con un fornello sul tavolo direttamente), abbiamo mangiato anche tanto pollo fritto e patatine fritte, ..e ancora insalata, noodles, ed altre cosettine giapponesi tipo radici, alghe ecc…

Non soddisfatti, io e Dabiddo-san (Davìd) abbiamo cercato di ripulire il pollo stranamente rimasto in qualche altro tavolo!

Per guardare il resto di foto andate QUI. Da oggi ho aggiunto al blog la pagina FOTO (vedi menu in alto) dove metterò i collegamenti ai vari album per ogni “evento” (è ancora in fase di allestimento).

Adesso vi saluto e vado a nanna… domani Kanji test, meglio recuperare un po’ di sonno!


Azioni

Information

4 responses

25 09 2008
Alice

Già in Giappone mangiano davvero poco e i nostri pasti sono come quelli di un lottatore di sumo da loro.
Io ero tornata dimagrita a forza di alghe e riso.

25 09 2008
Ema

Ahhh, quanti ricordi… Il chanko nabe poi…
Ma spero di avere presto l’occasione di rivedermi un torneo di sumo, e chiaramente spazzolare una bella terrina di chanko… ^^
Vai Giuseppe fagli vedere come mangiano le lovuste italiane, eh eh…

25 09 2008
Ema

Volevo dire “locuste”…

27 09 2008
criss - manu

..s’a mangianu a spisa.. !!!!!!!!!!!
piatti ripuliti.. .. vi siete proprio immedesimati nella vita dei lottatori.. .
ciao
un saluto da catania ‘mbare !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: