Cow parade

21 09 2008

Rieccomi!

Finalmente inizio a scrivere, spero con più regolarità, con delle foto! Come anticipato, ho comprato una Canon SX100 IS, e con calma e co’ ppiacere vi mosterò qualcosa di Tokyo e del Giapàn 🙂

A proposito… visto che ormai sono passate più di 2 settimane, non penso proprio che scriverò del viaggio o dei primi giorni (come direbbe qualcuno, “non c’è motivo!”).

Lo scorso mercoledì, dopo il corso di giapponese, sono andato a Ginza per incontrare Antonio, un mio compaesano che in questi giorni è stato in vacanza a Tokyo… le coincidenze della vita! “22 pazzi” alla conquista del Giappone!

Per raggiungere l’hotel di Antonio, ho percorso un tratto di Marunouchi Dori, in realtà per sbaglio, visto che ricordavo male la mappa che avevo visto di mattina… mai fidarsi della memoria se non vuoi rischiare di perderti qui! Insomma, tra negozi di lusso e ristoranti vari, ai due lati della strada vedo una dopo l’altra, diversamente disposte, delle mucche!

Cow in Marunouchi Dori

Cows in Marunouchi Dori

Queste opere d’arte moderna, 73 statue in vetroresina, rappresentanti mucche e tori a grandezza naturale, e dipinte da illustri artisti e celebrità locali, sono rimaste esposte a Marunouchi fino a ieri 19 Ottobre, e verranno messe all’asta per beneficienza.

La Cow Parade (leggi di più su Wikipedia) è un evento iniziato 10 anni fa in Svizzera, che ha toccato anche Parigi, New York, e in Italia Milano e Firenze. Questa è la seconda volta che si tiene a Tokyo, e questo è il sito che la riguarda: http://www.cowparade-tokyo.com

Da notare anche l’eleganza della strada, d’altronde si tratta di una delle zone più lussuose di Tokyo. Lungo i marciapiedi regolarmente si trovano delle bellissime composizioni floreali.

Inoltre è tutto pulitissimo, come anche in altre parti della città! Non una carta, una chewingum. Difficilmente sacchetti della spazzatura fuori posto. Anzi, qui la cultura della raccolta differenziata dei rifiuti è davvero radicata, ed io ancora non sono riuscito a adattarmi completamente, da troglodita italiano quale sono… secondo me, prima di capire in quali giorni posso buttare cosa (burnable e unburnable garbage, oggetti pericolosi, raw garbage……), finirò sommerso dai rifiuti in camera!

Ganbatte kudasai, Giuseppe-san!!!

Annunci




La terra trema!

21 09 2008

Vibrazione o suoneria?

Stamattina alle 7.17 è stata la prima a fare da sveglia, ma non sto parlando del telefonino… ci ha pensato madre Terra a darmi il benvenuto nella terra dei vulcani e dei terremoti (oltre che del sol levante), con la prima scossetta reale! Peccato che anzichè svegliarmi, a quell’orario ero proprio sul punto di andare a dormire dopo aver trascorso la notte fuori in centro.

Ero seduto sul letto con il portatile davanti a me, e stavo parlando con Daniela… ad un certo punto mi è sembrato di sentire un lievissimo “annacamento” (leggi: oscillazione), mi guardo intorno, e sento come sbattere una porta al piano di sopra… Lì per lì, nel dubbio, ho pensato che fosse dovuto a quello, e che non c’era motivo di preoccuparsi… magari ero solo un po’ condizionato dalle simulazioni di terremoto fatte il giorno prima durante il programma di sicurezza.
Passa qualche secondo e arriva l’annacata (ri-leggi: scossa) seria che cancella ogni dubbio! “..terremoto… terremoto!” sono state le uniche parole che sono riuscito a dire in quel momento a Daniela, testimone in tempo reale della mia prima pseudo-cacarella, che però si è tradotta immediatamente in una serie di risate di autotranquillizzanti 🙂 Fortunatamente ero abbastanza stanco per non addormentarmi, e il sonno ha prevalso su qualsiasi preoccupazione!

Prima di coricarmi però non sono riuscito a fare a meno di informarmi su cosa fosse successo. Informazioni dettagliate:

Earthquake 2008/09/21, Chiba (Japan map)

Earthquake 2008/09/21, Chiba (Japan map)

Dettaglio

Dettaglio

Magnitudo 4.8, epicentro a 80km di profondità in corrispondenza di Chiba, la prefettura a cui fa capo il comune in cui vivo, Ichikawa. Come si vede dalle immagini, è stato a circa 27km da casa mia, ecco perchè l’ho sentito abbastanza bene!

Sembra quasi fatto apposta che il mio primo terremoto sia capitato un giorno dopo aver partecipato al programma di sicurezza in cui ci hanno fatto 2000 raccomandazioni su come prepararsi e reagire a situazioni di questo tipo. Inutile dire che non c’è paragone tra  cosa si prova durante la simulazione, (presa quasi come un gioco, e in ogni caso non così realistica anche se di magnitudo 6-7) e durante una scossa vera, anche se di breve durata!

A parte i terremoti, ci hanno anche “insegnato” come comportarci in caso di incendio e conseguenti situazioni di scarsa visibilità e respirabilità.

Kajida!!!

Precauzioni a parte, non vedo l’ora di prendere un tavolo e una sedia per la mia stanza perchè al momento ho solo un tavolinetto “da caffè” (? …) nano e na specie di poltrona da pavimento… scomodissimi per ogni scopo! Figuriamoci se posso ripararmi lì sotto al prossimo terremoto!

A prrrrresto!